La rivista Biotecnologie-news.it è iscritta al n. 1/21 Registro Stampe dd. 29/1/2021, presso il tribunale di Trento.

EBTNA
Bertelli Farmaceutici

Ora rinascono le idee di Achille Bertelli: l’iniziativa che raccoglie il testimone scientifico

Così il dottor Matteo Bertelli rilancia la ricerca attorno alle molecole naturali

ENDOVIR ®

Aziende Innovative

BIOTECNOLOGIE NEWS

Aziende Innovative

IN3 DIAGNOSTIC
ABRES
Stem Sel
Biovecblock
Innoven
Bioecopest
NGB GENETICS
THEOREO
ADAM
Drug Discovery Clinics s.r.l.
O3 enterprise
Novavido
CHEMICARE
Chemicare
LiquidWeb

Perché si parla spesso di curcumina

Della curcumina si parla in ambito scientifico da ormai parecchio tempo. In molti, tra gli addetti ai lavori, si sono domandati se e quali proprietà terapeutiche, o persino preventive, potesse avere. Comprendere se la curcumina in grado di essere utile per contrastare alcune forme tumorali: questo è un ambito d’indagine particolarmente frequentato. Per quanto sia tutto da dimostrare. E ancora in alcune circostanze, come in questa riportata dall’Ansa ai tempi, alcuni ricercatori, in questo frangente dello Stato dell’Illinois, hanno cercato di combinarla con il platino, per favorirne l’ingresso nelle cellule. Il fine di queste ricerche, diretto o indiretto, è stato spesso stato quello di comprendere gli eventuali effetti nei confronti delle cellule tumorali. Ma uno dei problemi relativi alla somministrazione della curcumina è appunto quello legato alla sua natura poco solubile: da qua, gli studi sulla combinazione e sulle tecniche sperimentali, che riguardano anche le nanotecnologie. Per curcumina si intende un estratto della più nota Curcuma longa. Qualche giorno fa, sul sito L’Erborista.it, abbiamo notato un approfondimento riguardante una review che riteniamo di sicuro interesse. Siamo, pure in relazione alla review, nel campo delle eventualità. Non sembrerebbe insomma ancora possibile affermare che la curcumina possa svolgere un ruolo di qualche tipo nei confronti di certi tumori. Certo è che tutta questa attenzione suggerisce l’esistenza di una lente d’ingrandimento su possibili nessi ed effetti scientifici, come dimostrato anche da quanto le è stato dedicato sul sito della Fondazione Veronesi. La review che viene ripercorsa riguarda “un particolare interesse nei tumori gastrointestinali a causa della sua alta biodisponibilità nel tratto gastrointestinale”. La protagonista è proprio la curcumina. Al netto dei limiti somministrativi che vengono sempre e comunque rimarcati, nell’abstract dello studio-revisione, si legge che la curcumina “può essere particolarmente efficace nei tumori gastrointestinali a causa della sua elevata biodisponibilità nel tratto gastrointestinale”. Come apprendiamo, però, anche la bassa stabilità chimica ne compromette l’utilizzo.

Studio:

Therapeutic effect of curcumin in gastrointestinal cancers: A comprehensive review


Korosh Morshedi, Sarina Borran, Mohammad Saeid Ebrahimi, Mohammad Jaber Masoud khooy, Zeynab Sadat Seyedi, Atefeh Amiri, Mohammad Abbasi-Kolli, Maryam Fallah, Haroon Khan …


First published: 26 June 2021 

Condividi Articolo

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
GENELAB-SRL
Gibob
ViroStatics
HiQnano
LMPE srl
Graftonica
Genomix 4 Life
EnGenome
3DIFIC
INSIMILI
Clonit
Euleria
Growa