La rivista Biotecnologie-news.it è iscritta al n. 1/21 Registro Stampe dd. 29/1/2021, presso il tribunale di Trento.

EBTNA
Bertelli Farmaceutici

Ora rinascono le idee di Achille Bertelli: l’iniziativa che raccoglie il testimone scientifico

Così il dottor Matteo Bertelli rilancia la ricerca attorno alle molecole naturali

ENDOVIR ®

Aziende Innovative

BIOTECNOLOGIE NEWS

Aziende Innovative

IN3 DIAGNOSTIC
ABRES
Stem Sel
Biovecblock
Innoven
Bioecopest
NGB GENETICS
THEOREO
ADAM
Drug Discovery Clinics s.r.l.
O3 enterprise
O3 enterprise
Novavido
CHEMICARE
Chemicare

E’ possibile ottenere l’idrogeno da alcuni batteri?

Come si produce idrogeno molecolare attraverso alcune specie di batteri? In linea di principio, sembra una operazione impossibile. Magari, sino a qualche anno fa, non era neppure ipotizzabile, ma i ricercatori del Bacterial Energy Metabolism Lab sono riusciti a trasformare alcuni batteri in sistemi bioibridi, dunque ad ottenere quel risultato inimmaginabile. A raccontarlo è stato pure il sito istituzionale dell’Anpri, che ha spiegato come, per mezzo di un procedimento complesso, siano state realizzate “minuscole biofabbriche, che combinano insieme nanoparticelle catalitiche di metalli semiconduttori a base di solfuro di cadmio (CdS) con speciali sistemi biologici per catturare e convertire con elevata efficienza l’energia solare in idrogeno molecolare” . Certo, è un processo che non vale per tutti i batteri. Se non altro perché è necessario coinvolgere nel processo solo alcune specifiche tipologie di organismi, ma il risultato lascia comunque ben sperare per una vasta serie di ragioni. Anzitutto trattasi, come ha spiegato con ogni dettaglio sempre la fonte sopracitata, di una novità che può contribuire allo sviluppo di nuove forme di energia capaci di alimentare un progressivo distanziamento dall’utilizzo di carbone. E quindi parliamo di studi e di risultati che possono favorire quel rispetto della tutela ambientale che divene ogni giorno che passa più impellente. I biobridi in questione, infine, sono privi di catalizzatori metallici. Il che rappresenta un altro importante vantaggio sotto più profili. Insomma, la produzione di idrogeno da microrganismi segna un passo avanti. Durante questi ultimi anni, in molti si stanno concentrando su processo biologici capaci di generare energia in modo innovativo ed eco-sostenibile.

Per approfondire

La redazione

Condividi Articolo

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
GENELAB-SRL
Gibob
ViroStatics
HiQnano
LMPE srl
Graftonica
Genomix 4 Life
EnGenome
3DIFIC
INSIMILI
Clonit
Euleria
Growa
Growa
Growa