La rivista Biotecnologie-news.it è iscritta al n. 1/21 Registro Stampe dd. 29/1/2021, presso il tribunale di Trento.

EBTNA
Bertelli Farmaceutici

Ora rinascono le idee di Achille Bertelli: l’iniziativa che raccoglie il testimone scientifico

Così il dottor Matteo Bertelli rilancia la ricerca attorno alle molecole naturali

ENDOVIR ®

Aziende Innovative

BIOTECNOLOGIE NEWS

Aziende Innovative

IN3 DIAGNOSTIC
ABRES
Stem Sel
Biovecblock
Innoven
Bioecopest
NGB GENETICS
THEOREO
ADAM
Drug Discovery Clinics s.r.l.
O3 enterprise
Novavido
CHEMICARE
Chemicare

Cellule artificiale, ricercatori creano Jcvi-syn3a: 437 geni con capacità di replicazione.

La notizia sta rimbalzando di portale in portale e di rivista scientifica in rivista scientifica: i ricercatori del J.Craig Venter Institute (Jcvi), del National Institute of Standards and Technology hanno dato vita ad una cellula artificiale che sta facendo discutere. Il fatto che sia stata creata una cellula artificiale potrebbe apparire come una novità relativa. In realtà, – e qui sta il primo elemento in grado di chiarire la portata dell’esito della ricerca in oggetto – la cellula in questione è composta da 437 geni. Non solo: la cellula – come altre di questa tipologia – conosce le tecniche per replicarsi e dividersi. Il nome che le è stato assegnato è Jcvi-syn3a. Le novità sostanziali, insomma, risiedono nel numero dei geni, perché le precedenti versioni non ne presentavano così tanti, e nel perfezionamento del prototipo rispetto ai modelli creati sino ad oggi. Come spiegato da Wired in questo approfondimento, infatti, il fatto che Jcvi-syn3a sia dotata di un numero così elevato di geni è ritenuto fondamentale per attribuirle una  capacità di replica superiore rispetto a quelle attribuite alle sperimentazioni precedenti, con tutto quello che ne consegue sia in termini scientifici, per cui si aprono scenari nuovi come accade di consueto durante questo periodo storico, sia in termini bioetici. Con l’arrivo di questa tecnologia, dunque, iniziamo a parlare di una cellula a genoma sintetico con una perfezionata capacità di replica. Alcune dichiarazioni di chi ha messo a punto il tutto sono state pubblicate su Everyeye.it: “Il nostro obiettivo è conoscere la funzione di ogni gene in modo da poter sviluppare un modello completo di come funziona una cellula”, hanno fatto sapere dal J. Craig Venter Institute. E ancora: “Vogliamo capire le regole fondamentali di progettazione della vita. Questa cellula può aiutarci a scoprire e comprendere quelle regole”. Il fine della ricerca, dunque, è ambizioso e potenzialmente in grado di rispondere a molti dei quesiti che la scienza continua a porsi.

La redazione

Condividi Articolo

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
GENELAB-SRL
Gibob
ViroStatics
HiQnano
LMPE srl
Graftonica
Genomix 4 Life
EnGenome
3DIFIC
INSIMILI
Clonit
Euleria
Growa